Istituto Italiano di Tecnologia
Pubblica amministrazione

Gara a procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. per l’affidamento del servizio di aggiornamento normativo.: Bando

Oggetto: Gara a procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. per l’affidamento del servizio di aggiornamento normativo.
Tipo di fornitura:
  • Lavori
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Massimo ribasso
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 165.000,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 165.000,00
CIG: 7270463FDA
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Ufficio Gare
Data pubblicazione: 24 novembre 2017 15:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 06 dicembre 2017 15:00:00
Data scadenza: 12 dicembre 2017 13:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Facsimile dichiarazione conformità all'originale
  • Contributo ANAC
  • Garanzia Provvisoria
  • Eventuali documenti integrativi
  • Scrittura Privata Costituendi RTI / Consorzi Ordinari /Aggregazioni
  • PASSOE
Per richiedere informazioni: albo.fornitori@pec.iit.it

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione
Determina offerenti ammessi prot IIT 32088/17 del 13/12/2017 non firmata 13/12/2017 13:31:52
Determina offerenti ammessi prot IIT 32088/17 del 13/12/2017 firmata digitalmente 13/12/2017 13:32:37

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

In riferimento all’articolo 5.4 del disciplinare di gara si richiede se il requisito di Capacità Tecnica professionale debba essere attestato attraverso una autocertificazione autonoma, ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.p.r. 445/2000, con cui si conferma di aver svolto con buon esito, negli ultimi 36 mesi precedenti l’indizione della presente procedura di gara, almeno due servizi analoghi a quello in oggetto, in una delle materie di cui all’art. 6 del Capitolato Speciale. Si richiede inoltre se tale autocertificazione debba essere inserita nell’ area “eventuali documenti integrativi richiesti” della sezione Documenti amministrativi presente sul vostro portale

Risposta:

Con riguardo al quesito posto, si precisa che, ai fini della dichiarazione circa il possesso dei requisiti di cui agli artt. 5.2, 5.3, e 5.4 del Disciplinare di gara, è sufficiente compilare la Sezione α (alfa) del DGUE. Resta comunque salva la facoltà di produrre eventuale documentazione integrativa, utilizzando l’apposita sezione all’interno dell’area “Documentazione Amministrativa richiesta”. Per quanto invece riguarda la comprova dei suddetti requisiti, si rinvia a quanto puntualmente previsto nell’art. 14 del Disciplinare di gara.

FAQ n. 2

Domanda:

1) Primo Quesito sul Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale Art. 6.2. Materia della Prevenzione e Protezione (pagine 4 e 5) - Provvedimenti di esecuzione degli emendamenti agli allegati A e B dell’accordo europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose su strada; Con riferimento a questi provvedimenti si chiede conferma che si tratti dei provvedimenti di normativa nazionale di attuazione dell’Accordo ADR, presenti all’articolo 7. A. (pagine 6 e 7), ad esempio il “Dlgs. 27/01/2010, n. 35 Attuazione della direttiva 2008/68/CE, relativa al trasporto interno di merci pericolose” - Normativa ADR (trasporto di merci pericolose su strada) con particolare riguardo al trasporto di rifiuti; Il testo ufficiale dell’ADR è predisposto in lingua francese, tradotto in inglese e russo. Si chiede conferma che l’attività di monitoraggio possa svolgersi sul testo in inglese. - OHSAS 18001 (certificazione in materia di sicurezza sul lavoro La OHSAS 18001 è una norma tecnica che può essere monitorata, ma di cui non può essere fornito il testo integrale. Si chiede conferma che sia sufficiente il monitoraggio e l’invio di un abstract esplicativo degli aggiornamenti.

Risposta:

In relazione al quesito posto, si precisa che:

  • con riguardo ai provvedimenti di esecuzione degli emendamenti agli allegati A e B dell'Accordo Europeo relativo al trasporto internazionale di merci pericolose su strada, si conferma che si fa riferimento ai provvedimenti nazionali di attuazione, anche presenti nell'art. 7.A del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale;
  • l'attività di monitoraggio della Normativa ADR (trasporto di merci pericolose su strada) con particolare riguardo al trasporto di rifiuti, può svolgersi sul testo in inglese;
  • l'attività di monitoraggio de OHSAS 18001 (certificazione in materia di sicurezza sul lavoro) può avvenire mediante il monitoraggio e l'invio di un abstract esplicativo degli aggiornamenti.

FAQ n. 3

Domanda:

 Quesito sul Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale Art. 6.5. Materia degli Acquisti e dei Contratti Pubblici (pagina 5) - Disciplina del trasporto merci pericolose via aereo (normativa ICAO e normativa IATA) La normativa ICAO e la normativa IATA è predisposta in lingua inglese. Si chiede conferma che l’attività di monitoraggio possa svolgersi sul testo in inglese.

Risposta:

Con riguardo al quesito posto, si conferma che l'attività di monitoraggio della disciplina del trasporto merci pericolose via aereo (normativa ICAO e normativa IATA) può svolgersi sul testo in inglese

FAQ n. 4

Domanda:

 Quesito sul Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale Art. 6.9. Materia del Trasferimento Tecnologico - Normativa relativa ad attività finalizzate a portare la conoscenza dalla ricerca al mercato Per quanto riguarda l’individuazione dei provvedimenti afferenti la materia, si chiede conferma che si tratta di provvedimenti in materia di proprietà industriale, come il D.Lgs. 10/02/2005, n. 30 Codice della proprietà industriale, a norma dell'articolo 15 della legge 12 dicembre 2002, n. 273.

Risposta:

In relazione al quesito posto, si conferma il monitoraggio della normativa relativa ad attività finalizzate a portare la conoscenza dalla ricerca al mercato, concerne la normativa in materia di proprietà industriale

FAQ n. 5

Domanda:

 Quesito sul Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale Art. 7.H. Materia del Trasferimento Tecnologico - Dlgs. 27/01/2010, n. 17 Attuazione della Direttiva 2006742/CE, relativa alle macchine e che modifica la direttiva 95/16/CE relativa agli ascensori Per una migliore organizzazione delle sezioni della newsletter, si ritiene che il provvedimento indicato al punto H. potrebbe trovare collocazione sotto il punto 7.A. Materia della Prevenzione e Protezione. Sotto il punto 7.H. Materia del Trasferimento Tecnologico, potrebbero trovare posto i provvedimenti, indicati di seguito. Si chiede conferma della correttezza di questa considerazione. 1. D.L. 20/06/2017, n. 91 Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno. Art. 3-bis. Cluster tecnologici nazionali per l'accelerazione e la qualificazione della programmazione nel campo della ricerca e innovazione a favore delle aree del Mezzogiorno 2. D.Lgs. 31/12/2009, n. 213 Riordino degli enti di ricerca in attuazione dell'articolo 1 della legge 27 settembre 2007, n. 165. Art. 16 3. D.M. 28 marzo 2008, n. 76 Regolamento concernente disposizioni per l'adempimento degli obblighi di comunicazione a carico delle imprese, per le modalità di accertamento e verifica delle spese per il credito d'imposta inerente le attività di ricerca e di sviluppo, di cui ai commi 280, 281 e 282 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296. Emanato dal Ministero dello sviluppo economico; 4. L. 27/12/2006, n. 296 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007). art. 1, c. 886; 5. D.Lgs. 10/02/2005, n. 30 Codice della proprietà industriale, a norma dell'articolo 15 della legge 12 dicembre 2002, n. 273. 6. L. 16/01/2003, n. 3 Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione. Art. 19. Disposizioni in materia di enti pubblici di ricerca, ENEA, ISS, ISPESL e ASI; 7. L. 19/10/1999, n. 370 Disposizioni in materia di università e di ricerca scientifica e tecnologica. Art. 4 Incentivazione dei professori e dei ricercatori universitari; 8. L. 07/08/1990, n. 241 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi. Art. 24 Esclusione dal diritto di accesso; 9. D.P.R. 11/07/1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria, relativa fascia di formazione nonché sperimentazione organizzativa e didattica. Art. 66 Contratti di ricerca, di consulenza e convenzioni di ricerca per conto terzi; 10. Reg. (CE) 21/03/2014, n. 316/2014 REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE relativo all'applicazione dell'articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea a categorie di accordi di trasferimento di tecnologia (Testo rilevante ai fini del SEE). 11. Reg. (CE) 14 dicembre 2010, n. 1217/2010 REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE relativo all'applicazione dell'articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea a talune categorie di accordi ricerca e sviluppo (Testo rilevante ai fini del SEE); 12. Reg. (CE) 7 aprile 2004, n. 772/2004 Regolamento della Commissione relativo all'applicazione dell'articolo 81, paragrafo 3, del trattato CE a categorie di accordi di trasferimento di tecnologia.

Risposta:

Con riguardo al quesito posto si precisa che:

  • Il Dlgs. 27/01/2010, n. 17 Attuazione della Direttiva 2006742/CE, relativa alle macchine e che modifica la direttiva 95/16/CE relativa agli ascensori, non può trovare collocazione sotto il punto 7.A. Materia della Prevenzione e Protezione;
  • Il D.L. 20/06/2017, n. 91 Disposizioni urgenti per la crescita economica nel Mezzogiorno. Art. 3-bis. Cluster tecnologici nazionali per l'accelerazione e la qualificazione della programmazione nel campo della ricerca e innovazione a favore delle aree del Mezzogiorno, riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico;
  • D.Lgs. 31/12/2009, n. 213 Riordino degli enti di ricerca in attuazione dell'articolo 1 della legge 27 settembre 2007, n. 165. Art. 16 , non riguarda la Materia del Trasferimento tecnologico;
  • D.M. 28 marzo 2008, n. 76 Regolamento concernente disposizioni per l'adempimento degli obblighi di comunicazione a carico delle imprese, per le modalità di accertamento e verifica delle spese per il credito d'imposta inerente le attività di ricerca e di sviluppo, di cui ai commi 280, 281 e 282 dell'articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296. Emanato dal Ministero dello sviluppo economico, riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico;
  • L. 27/12/2006, n. 296 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2007). art. 1, c. 886, non riguarda la materia del trasferimento tecnologico;
  • D.Lgs. 10/02/2005, n. 30 Codice della proprietà industriale, a norma dell'articolo 15 della legge 12 dicembre 2002, n. 273, riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico;
  • L. 16/01/2003, n. 3 Disposizioni ordinamentali in materia di pubblica amministrazione. Art. 19. Disposizioni in materia di enti pubblici di ricerca, ENEA, ISS, ISPESL e ASI non riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico, poichè rientra già rientra nell’art. 6.1 del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale;
  • L. 19/10/1999, n. 370 Disposizioni in materia di università e di ricerca scientifica e tecnologica. Art. 4 Incentivazione dei professori e dei ricercatori universitari non riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico, rientrando già nell’art. 6.1 del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale;
  • L. 07/08/1990, n. 241 Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi. Art. 24 Esclusione dal diritto di accesso non riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico, rientrando già nell’art. 6.1 del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale;
  • D.P.R. 11/07/1980, n. 382 Riordinamento della docenza universitaria, relativa fascia di formazione nonché sperimentazione organizzativa e didattica. Art. 66 Contratti di ricerca, di consulenza e convenzioni di ricerca per conto terzi non riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico, rientrando già nell’art. 6.1 del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale;
  • Reg. (CE) 21/03/2014, n. 316/2014 REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE relativo all'applicazione dell'articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea a categorie di accordi di trasferimento di tecnologia (Testo rilevante ai fini del SEE), riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico;
  • Reg. (CE) 14 dicembre 2010, n. 1217/2010 REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE relativo all'applicazione dell'articolo 101, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea a talune categorie di accordi ricerca e sviluppo (Testo rilevante ai fini del SEE) riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico;
  • Reg. (CE) 7 aprile 2004, n. 772/2004 Regolamento della Commissione relativo all'applicazione dell'articolo 81, paragrafo 3, del trattato CE a categorie di accordi di trasferimento di tecnologia riguarda la Materia del Trasferimento Tecnologico.