Pubblica amministrazione

Gara a procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. per l’affidamento del servizio di pulizia, di disinfezione e di disinfestazione, in conformità ai C.A.M. fissati con D.M. 24 maggio 2012, da eseguirsi presso le sedi di Genova della Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia per un periodo di 36 mesi. CIG: 87156172AD

Oggetto: Gara a procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. per l’affidamento del servizio di pulizia, di disinfezione e di disinfestazione, in conformità ai C.A.M. fissati con D.M. 24 maggio 2012, da eseguirsi presso le sedi di Genova della Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia per un periodo di 36 mesi. CIG: 87156172AD
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 1.249.805,73
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 1.248.803,73
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 1.002,00
CIG: 87156172AD
Stato: In corso
Centro di costo: Ufficio Gare
Data pubblicazione: 27 aprile 2021 17:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 13 maggio 2021 13:00:00
Data scadenza: 18 maggio 2021 13:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Dichiarazioni integrative
  • PASSOE
  • Contributo ANAC
  • Garanzia provvisoria e impegno del fideiussore
  • Dichiarazione/certificazione sopralluogo
  • Informativa privacy
  • Certificazione per la riduzione dell'importo della cauzione
  • Documentazione ulteriore per soggetti associati
  • Eventuali documenti integrativi
  • Dichiarazione di conformità all'originale
Per richiedere informazioni: É possibile ottenere chiarimenti sulla presente procedura mediante la proposizione di quesiti scritti, effettuando il login alla piattaforma ed utilizzando esclusivamente l’area messaggistica denominata “quesiti” presente all’interno della sezione della procedura di gara di che trattasi.

AVVISO

Si comunica che in data 05/05/2021 si è provveduto a caricare tra la documentazione di gara il facsimile "Dichiarazione segreti tecnico commerciali", che gli offerenti potranno utilizzare per rendere la dichiarazione non obbligatoria indicata sul Disciplinare di gara, art. 16.1, relativamente alle parti dell’offerta tecnica contenenti segreti tecnici o commerciali, ove presenti. 

Invitiamo pertanto gli operatori a provvedere al download del format nell'apposita sezione di gara. 

 

 

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

[...] relativamente al requisito: "Esecuzione negli ultimi 36 mesi antecedenti la data di pubblicazione del bando di servizi analoghi a quello oggetto di gara, in favore di amministrazioni/enti pubblici o privati operanti nel settore della ricerca, istruzione o sanità, ed aventi avuto buon esito, di importo complessivo minimo pari a € 2.499.611,46 (duemilioni quattrocentonovantanovemilaseicentoundici/46)" ; si richiede gentilmente di confermare che la comprova del requisito può essere fornita anche presentando solamente le fatture attinenti ai servizi oggetto di gara. [...]

Risposta:

In riscontro al quesito proposto dall'operatore economico, si conferma quanto indicato al par. 7.3.d) del Disciplinare: "La comprova del requisito, è fornita secondo le disposizioni di cui all’art. 86 e all’allegato XVII, parte II, del Codice e può avvenire mediante produzione dell’originale o di copia conforme dei certificati rilasciati dai committenti pubblici o privati, con l’indicazione dell’oggetto, dell’importo e del periodo di esecuzione OPPURE  mediante copia dei contratti, delle fatture e dei pagamenti ricevuti."Nel caso proposto, pertanto, non sarà sufficiente esibire le sole fatture, che dovranno essere accompagnare anche da copia dei relativi contratti e dei pagamenti ricevuti.

Si precisa infine che la comprova dei requisiti di partecipazione non è dovuta al momento della partecipazione alla gara, bensì, come indicato all'art 23 del Disciplinare, tale verifica "(..) avverrà, ai sensi dell’art. 85, comma 5 Codice, sull’offerente cui IIT ha deciso di aggiudicare l’appalto".

Chiarimento n. 2

Domanda:

[...] relativamente alla presente procedura, si chiedono i seguenti chiarimenti: considerando che come previsto al punto 3 del disciplinare di gara, l’attività principale oggetto della gara è il servizio di pulizia, disinfezione e disinfestazione, tenuto conto che per svolgere tale attività il codice ateco di riferimento è il n. 81.2 sotto categoria 81.21.00, che la nostra impresa possiede tale codice oltre che autorizzata come da attività prevalente esercitata a svolgere servizi di pulizia generale di edifici, disinfezione disinfestazione, derattizzazione, sanificazione ecc. , sembra essere discordante la richiesta al punto 7.1 del disciplinare che richiede il codice ateco 81.29.10 in quanto in con tale codice è prevista solo la disinfezione e disinfestazione escludendo l’attività di pulizia. Pertanto si chiede di chiarire se si tratta di refuso e quindi sia sufficiente l’iscrizione alla CCIAA per l’attività oggetto della procedura. [...]

Risposta:

In riscontro al quesito proposto dall'operatore economico, si conferma quanto indicato sul Disciplinare di gara, punto 7.1.a) e cioè la necessità che l'impresa o il raggruppamento partecipante possegga sulla propria iscrizione alla CCIAA tra le proprie attività prevalenti o secondarie, anche il codice ATECO
81.29.10 SERVIZI DI DISINFEZIONE E DISINFESTAZIONE. Le attività oggetto della procedura,  come dettagliate al punto 2.2. del Capitolato descrittivo e prestazionale,  prevedono infatti, oltre alla pulizia e disinfezione, attività di disinfestazione e di sanificazione degli ambienti e delle loro pertinenze, riservata alle imprese di pulizia che abbiano i requisiti previsti dalla legge 82/1994 e che siano iscritte e certificate dal Registro delle Imprese – REA per la specifica categoria “imprese di sanificazione”. 

Chiarimento n. 3

Domanda:

(...) si chiede cortese conferma che la relazione tecnica di cui al punto 16 del Disciplinare di gara, denominata "Piano Verde Gestionale del Servizio" vada redatta compilando il fac-simile, secondo la suddivisione ivi indicata, e che tale documento sia unico, comprensivo delle max 40 facciate per la relazione e max 20 per gli allegati. (..)

Risposta:

In riscontro al quesito posto dall'operatore economico, la risposta è positiva.

Si conferma quanto indicato sul Disciplinare di gara, art. 16: la busta di offerta tecnica dovrà contenere, come ivi dettagliato: 

- la “Dichiarazioni di offerta tecnica e Piano Verde Gestionale del Servizio", documento unico in forma di relazione, redatto secondo il facsimile allegato alla documentazione di gara e le indicazioni e limiti di tipo redazionale individuate all'art. 16 punto A) del Disciplinare;
-  Le Dichiarazioni attestanti l’impegno ad utilizzare i prodotti conformi ai “Criteri ambientali minimi” contenenti la lista dei prodotti utilizzati, previste all'art. 16, punto B) del disciplinare ed allegate in facsimile;

- L'offerta tecnica generata dal sistema, in riferimento al solo criterio di valutazione di natura tabellare "3.3 Sistema di controllo del servizio" previsto all’art. 7.1. del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale. Si veda a tal fine il Disciplinare di gara, art. 16, punto C)

Chiarimento n. 4

Domanda:

Spett.le Amministrazione, con riferimento alla gara in oggetto si richiede quanto segue:

-  di specificare se le 58.010 ore triennali stimate da codesta Stazione Appaltante sono da ritenersi quali minime e inderogabili;

- di specificare se le 58.010 ore triennali stimate da codesta Stazione Appaltante sono da ritenersi contrattuali oppure effettivamente lavorate;

- di confermare che le 58.010 ore triennali stimate da codesta Stazione Appaltante comprendono tutti i servizi richiesti (attività ordinarie e periodiche, presidio, disinfestazione); 

- di confermare che il criterio 1.6, relativamente al monte ore complessivo (pag.32 del disciplinare), verrà valutato in modo discrezionale; [...]

Risposta:

In riscontro ai quesiti proposti dall'operatore economico, si precisa quanto segue:
1)    Il monte ore individuato a capitolato rappresenta una stima, relativa alle ore effettivamente lavorate, comprensiva di tutti i servizi richiesti (incluse le attività periodiche);
2)    Si conferma quanto dettagliatamente indicato sul Disciplinare di gara, art. 18.1 e sul Capitolato di gara, art 11.4: la miglioria individuata dal criterio “1.6  - Monte ore complessivo” è ricompresa tra i criteri valutativi descrizionali; si ribadisce inoltre quanto ivi descritto e cioè che le eventuali migliorie rispetto alla stima della S.A. non potranno essere legate ad economie derivanti  da riduzione del personale o del costo del lavoro, bensì dovranno essere accuratamente motivate mediante attività di efficientamento dell’ organizzazione del servizio, migliorie strumentali, uso di macchinari etc. Si rammenta inoltre quanto indicato sul Capitolato di gara, art. 11.4, in riferimento al carattere contrattuale che il monte ore offerto rivestirà in sede esecutiva.   
 

Chiarimento n. 5

Domanda:

Spett.le Amministrazione, con riferimento alla gara in oggetto si richiede quanto segue:

- di confermare che tutte le schede tecniche e di sicurezza dei prodotti offerti nonché dei macchinari e attrezzature non devono essere prodotte in fase di gara ma solamente dalla ditta aggiudicataria;

-  di confermare che per la redazione della dichiarazione punto B di pag.28 del Disciplinare è necessario fare riferimento a quanto riportato a pag.6-7-8 del Capitolato (in linea con il DM CAM 2012) e non con quanto riportato sempre a pag.28 in cui è previsto l’inserimento dei detergenti superconcentrati (erroneamente) nel punto 5.3.2 disinfettanti. In attesa di riscontro, cordiali saluti.

Risposta:

In riscontro ai quesiti proposti dall'operatore economico, si precisa quanto segue:

- Si conferma che le schede tecniche indicate dall'Operatore NON devono essere allegate in sede di gara. Come puntualmente indicato all’art. 2.4 del Capitolato “ L’Aggiudicatario, per attestare la rispondenza di tali prodotti ai “Criteri Ambientali Minimi” di cui al punto 6.2 del D.M. 24 maggio 2012, dovrà fornire etichette, schede tecniche e schede di sicurezza dei prodotti (...)” e all’art. 2.5 del Capitolato “Entro 30 giorni dall’avvio del servizio l’Aggiudicatario fornirà al DEC di un elenco dettagliato delle medesime attrezzature e macchinari che impiegherà all’interno della struttura, specificandone la quantità e distribuzione per area di utilizzo, comprensivo di copie dei certificati di conformità e delle schede tecniche dettagliate delle stesse”

-  non si rilevano discrepanze tra quanto richiesto al punto 2.4, pag. 7, del Capitolato e quanto riportato dal Disciplinare di gara al punto 16. Lett. B), che specifica che "le Dichiarazioni attestanti l’impegno ad utilizzare i prodotti conformi ai “Criteri ambientali minimi” devono contenere la lista dei prodotti utilizzati, secondo quanto prescritto all’art. 2.4 del Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale (cfr. Facsimili CAM-A, CAM-B, CAM-C e CAM-D)"; il punto indicato prosegue facendo riferimento all’art. 5.3 del DM 24/05/2012. Nello specifico, inoltre, la dichiarazione segnalata dall'operatore, di cui è allegato alla documentazione di gara il fac-simile “CAM-B”, riguarda i “Prodotti disinfettanti detergenti superconcentrati multiuso, per servizi sanitari e per finestre e prodotti per l'igiene per usi specifici (es. smacchiatori disinchiostranti, deceranti ...)” come individuati sul citato decreto e in conformità all'allegato B al medesimo.

Chiarimento n. 6

Domanda:

Con riferimento all'art. 16.1 del disciplinare di gara "DICHIARAZIONE SUI SEGRETI TECNICI E COMMERCIALI", chiediamo a codesta spettabile Amministrazione di mettere a disposizione il fac-simile citato al fine di poter rendere la dichiarazione nel rispetto delle dichiarazioni ivi contenute, cos' come indicato nell'articolo in esame.

Risposta:

Ringraziando l'operatore per la segnalazione, confermiamo che in data odierna si è provveduto a caricare tra la documentazione di gara il facsimile "Dichiarazione segreti tecnico commerciali", che gli offerenti potranno utilizzare per rendere la dichiarazione non obbligatoria indicata sul Disciplinare, art. 16.1 relativamente alle parti dell’offerta tecnica contenenti segreti tecnici o commerciali, ove presenti. Invitiamo pertanto gli operatori a provvedere al download del format.

 

Chiarimento n. 7

Domanda:

Relativamente al requisito di cui all'articolo del disciplinare n. 7.3 REQUISITI DI CAPACITÀ TECNICA E PROFESSIONALE, lett. b, Esecuzione negli ultimi 36 mesi antecedenti la data di pubblicazione del bando di servizi analoghi a quello oggetto di gara, si chiede conferma che il triennio di riferimento sia il seguente: 2020-2019-2018 prendendo in considerazione gli anni pieni.

Risposta:

La risposta è negativa. Si rinvia a quanto indicato sul Disciplinare di gara, art. 7.3.b), il quale non fa riferimento al "triennio", bensì ai servizi svolti e comprovabili nelle modalità ivi indicate, nel periodo relativo agli "ultimi 36 mesi antecedenti la data di pubblicazione del bando". Si precisa che la data di pubblicazione in GUUE del presente bando corrisponde al 27/04/2021.

Chiarimento n. 8

Domanda:

Buongiorno, in riferimento al Requisito di partecipazione di cui al punto 7.3.d) del Disciplinare di gara, e cioè "Esecuzione negli ultimi 36 mesi antecedenti la data di pubblicazione del bando di servizi analoghi a quello oggetto di gara, in favore di amministrazioni/enti pubblici o privati operanti nel settore della ricerca, istruzione o sanità, ed aventi avuto buon esito, di importo complessivo minimo pari a € 2.499.611,46", si chiede conferma che per "enti operanti nel settore della ricerca, istruzione o sanità" si intendano a titolo esemplificativo: ospedali, scuole, musei, teatri, università, studentati. Cordiali saluti

Risposta:

In riferimento al quesito posto si evidenzia che, essendo ammessi servizi analoghi prestati in favore sia di committenze pubbliche sia di committenze private, di cui si è fornito sul Disciplinare di gara un elenco per categorie omogenee ("settore della ricerca, istruzione o sanità"), vi è un ampio spettro di referenze indicabili, tra le quali risultano sicuramente accettabili, a titolo esemplificativo, ospedali, scuole, università, studentati. Vista la specifica tipologia di attività svolta presso i nostri centri di ricerca, in vista della selezione di un operatore economico che abbia la necessaria esperienza per svolgere il servizio oggetto di appalto in tale contesto, non risultano invece assimilabili al nostro enti quali musei e teatri, afferenti al settore culturale. E’ tuttavia onere dell’Operatore Economico la selezione delle proprie referenze da presentare in sede di offerta, spettando poi all’organo di gara delegato dalla Stazione Appaltante la valutazione di idoneità in fase di comprova dei requisiti ai sensi dell’art. 83 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i.

Chiarimento n. 9

Domanda:

Spett.le Amministrazione, con riferimento alla gara in oggetto si richiede quanto segue: 1) di confermare che organigrammi, tabelle e infografiche (nonché altra documentazione tecnico-illustrativa) possono essere inseriti nelle 20 pagine dedicate agli allegati (pag.28 del Disciplinare), facendone esplicito riferimento nella relazione tecnica. In attesa di riscontro, cordiali saluti.

Risposta:

In riscontro al quesito posto dall'operatore, si rinvia alla lettera del Disciplinare di gara, punto 16, lett. A), pag. 28, che in riferimento alla "Dichiarazioni di offerta tecnica e Piano Verde Gestionale del Servizio” fornisce le seguenti modalità redazionali: " (...) un unico documento di massimo 60 facciate, copertina indice ed eventuali allegati compresi, in formato A4, interlinea da utilizzare non inferiore a 1,5, carattere Times New Roman, corpo carattere non inferiore a 11, di cui: massimo 40 facciate per la relazione “Piano Verde Gestionale del Servizio” e massimo 20 facciate per gli eventuali allegati di documentazione tecnico-illustrativa."

Chiarimento n. 10

Domanda:

Spett.le Amministrazione, con riferimento alla gara in oggetto si richiede (...) di comunicare il nome della ditta uscente.

Risposta:

In riscontro al quesito proposto dall'operatore, si precisa che l'appalto in corso per il servizio di pulizia delle sedi della Fondazione IIT in Genova è affidato ad Euro & Promos S:p.A.

Chiarimento n. 11

Domanda:

Buongiorno, con la presente si chiede gentilmente (...) di spiegare meglio il calcolo del costo del personale poiché lo stesso risulterebbe privo dei 2° livelli ma presenti nell'elenco. RingraziandoVi anticipatamente, porgiamo distinti saluti. PH facility S.r.l.

Risposta:

In riscontro al quesito posto dall'operatore economico, si precisa che la stima del costo del personale per il periodo oggetto di appalto è stata effettuata, in vista delle esigenze della fondazione e dell’impegno globale previsto nel triennio, tenendo in considerazione i seguenti parametri:

- la composizione del personale dipendente del fornitore uscente nell’intero triennio precedente, a prescindere dalla composizione attuale e contingente dello stesso;

- in considerazione che l'impegno degli operatori di 2° livello è prevedibile nel contesto delle attività periodiche, le quali possono essere svolte anche da operatori di livello superiore, applicando pertanto cautelativamente alla ns stima il livello massimo impiegabile nell’appalto.

Chiarimento n. 12

Domanda:

In merito all’Allegato A “Sedi superfici ed attivazione dei servizi” ed in particolare rispetto alle sedi CRIS e CIJR siamo a richiedere conferma che:

• Il monte ore minimo riportato nella tabella di pag.2 per le sedi CRIS* e CIJR* sia riferito all’intera sede dal 01/01/2022;

• le superfici oggetto del servizio riportate a pag.3 a partire dal 01/01/2022 siano pari alla somma delle due colonne per ogni sede (CRIS+CRIS* e CIJR + CIJR*)

Risposta:

In riscontro ai quesiti posti dall'operatore, si precisa quanto segue:

-  le ore minime stimate per le sedi CRIS+ e CJIR* dal 01/01/2022, sono da riferirsi all'esecuzione del servizio per l'intera sede.

- le superfici oggetto del servizio sono da quantificarsi nella somma delle due colonne (CRIS+CRIS* e CIJR+CIJR*)