Istituto Italiano di Tecnologia
Pubblica amministrazione

Gara a procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la conclusione di un accordo quadro, ai sensi dell’art. 54, co. 3, del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., per il servizio di ricerca e selezione del personale dirigente e dei componenti degli organi in favore della Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia. CIG 7153759CAB : Bando

Oggetto: Gara a procedura aperta ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i. per la conclusione di un accordo quadro, ai sensi dell’art. 54, co. 3, del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., per il servizio di ricerca e selezione del personale dirigente e dei componenti degli organi in favore della Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia. CIG 7153759CAB
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 773.560,00
CIG: 7153759CAB
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Ufficio Gare
Data pubblicazione: 02 agosto 2017 15:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 30 agosto 2017 17:00:00
Data scadenza: 05 settembre 2017 13:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Scrittura privata Costituendi R.T.I. - Consorzi - Aggregazioni
  • Contributo - ANAC
  • PASSOE
  • Garanzia Provvisoria - Cauzione
  • Eventuali documenti integrativi
Per richiedere informazioni: Eventuali chiarimenti sulla procedura possono essere richiesti per iscritto, effettuando il login alla piattaforma ed utilizzando esclusivamente l’area messaggistica presente all’interno della sezione della procedura di gara di che trattasi.

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

Buongiorno con riferimento alla cauzione provvisoria, nel caso in cui venga presentata sotto forma di polizza fidejussoria assicurativa, si chiede cortese conferma che la stessa debba essere caricata a portale in formato digitale (pdf.p7m), pertanto firmata digitalmente sia dalla compagnia assicurativa emittente, sia dalla Società partecipante alla gara. 

Risposta:

In riferimento al quesito posto, si conferma quanto indicato all'art. 8, lett. E) del Disciplinare di Gara, ossia che la garanzia provvisoria debba essere trasmessa in originale, se resa dal garante direttamente in formato digitale e pertanto munita della firma digitale del garante stesso, oppure mediante l’allegazione di una copia conforme all’originale, ai sensi del D.P.R. 445/2000, se resa dal garante in formato cartaceo. In quest’ultima ipotesi la copia della garanzia provvisoria, unitamente alla dichiarazione di conformità all’originale, dovrà essere firmata digitalmente dall'Operatore Economico ai fini del suo caricamento sulla piattaforma digitale Gare Telematiche.

FAQ n. 2

Domanda:

Buonasera, si chiede di poter avere il modello DGUE in quanto quello presente sul portale non si riesce ad aprire.

Risposta:

In riferimento al quesito posto, si specifica che, come puntualmente indicato all’art. 8 del Disciplinare di gara della procedura di che trattasi, “[…]Il DGUE è fornito esclusivamente in forma elettronica tramite il  […] servizio web, messo a disposizione direttamente dalla Commissione Europea. Il citato servizio DGUE permetterà agli operatori economici di compilare il DGUE in forma elettronica per il successivo invio tramite la Piattaforma Digitale.[…]”. Si precisa altresì che al succitato art. 8 del Disciplinare di gara sono riportate tutte le indicazione utili al fine della corretta compilazione del documento DGUE.xml.

FAQ n. 3

Domanda:

Spett.le IIT, con riferimento alla procedura in oggetto e allo schema di contratto: - chiediamo conferma che prima dell’applicazione delle penali venga effettuato il contradditorio; - art 18 chiediamo conferma che la manleva opererà solo per responsabilità accertate del fornitore; - art 23 chiediamo a quanto ammontano le spese contrattuali. Con riferimento ai requisiti di capacità economico finanziaria, Disciplinare, punto 5.3, chiediamo, in caso di verifica del possesso dei requisiti, di poter produrre in alternativa alle 2 Referenze Bancarie i Bilanci depositati relativi al triennio 2014 - 2015 - 2016. In attesa di riscontro porgiamo Distinti Saluti.

Risposta:

In riferimento ai quesiti posti, si specifica quanto segue:

  • Lo Schema di contratto, così come gli ulteriori documenti di gara esprimono puntualmente la modalità di applicazione di eventuali penali nonché le opportune manleve del Fornitore. Si precisa altresì che lo Schema di contratto viene allegato ai documenti di gara, poiché costituisce un elemento importante per la valutazione delle clausole contrattuali che disciplineranno l’esecuzione della fornitura in oggetto. Tale documento costituisce altresì un’idonea integrazione delle previsioni non contenute nella restante documentazione di gara . In tal senso, si ritiene che l’offerente possa in tal modo presentare un’offerta seria e completa.
  • Al momento non è possibile quantificare l’ammontare delle spese contrattuali, poiché esse dipendono dal numero di pagine del contratto stesso e dei documenti ad esso allegati. Per ogni ulteriore dettaglio sulla Disciplina dell’imposta di bollo si rimanda al D.P.R. 642/1972 e s.m.i.
  • In merito alle referenze bancarie, fermo restando quanto espressamente previsto nel Disciplinare di Gara agli artt. 5.3 e 15 , si rimanda al combinato disposto dell’art. 83, co. 4, e dell’Allegato XVII Parte I del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i..

FAQ n. 4

Domanda:

Spett.le Ente, con riferimento alla richiesta referenza bancaria chiediamo di poter produrre copia del Bilanci approvati e depositati relativi all'ultimo triennio 2014 - 2015 - 2016. Distinti saluti

Risposta:

In riferimento al quesito posto, si rinvia a quanto già indicato nella FAQ n. 3.

Ad ogni buon conto come puntualmente indicato all'art. 15 del Disciplinare di gara, cui si rinvia, si conferma la possibilità per la quale un Operatore Economico, in luogo di una delle due referenze bancarie, può validamente produrre altra documentazione idonea ad attestare la propria capacità economica e finanziaria. I bilanci degli ultimi tre anni rientrano tra i documenti considerati idonei per tale scopo. In tale ipotesi si rammenta che l'Operatore Economico, che si avvale di tale possibilità, è comunque tenuto ad indicare i giustificati motivi per i quali non è in grado di presentare una delle due referenze bancarie, come richiesto all'art. 5.3 della lex specialis.

FAQ n. 5

Domanda:

Con riferimento al requisito di capacità tecnica e professionale, punto 5.5 del Disciplinare, chiediamo se gli Operatori Economici presso cui si sono eseguiti i servizi di ricerca e selezione possono appartenere anche al settore ingegneristico ad alto contenuto tecnologico: realizzazione di grandi impianti settore oil & gas, ad esempio, e al settore dell'energia.

Risposta:

In riferimento al quesito posto si evidenzia che essendo ammessi servizi analoghi prestati in favore sia di committenze pubbliche (settore Università e Istituti di Ricerca) sia di committenze private nel settore scientifico, di cui si è dato nella Lex specialis un elenco esemplificativo, vi è un ampio spettro di referenze indicabili, tra le quali, astrattamente, potrebbero rientrare anche Committenze che operano in settori ad alto contenuto tecnologico e/o settore energia. E’ tuttavia onere dell’Operatore Economico la selezione delle proprie referenze da presentare in sede di offerta, spettando poi all’organo di gara delegato dalla Stazione Appaltante la valutazione di idoneità delle referenze in fase di comprova dei requisiti ai sensi dell’art. 83 del D. Lgs. 50/2016 e s.m.i..

FAQ n. 6

Domanda:

Buongiorno, avremmo cortesemente bisogno di alcuni chiarimenti:

  1. Per quanto riguarda la garanzia provvisoria se decidessimo di versare un assegno circolare come dobbiamo comportarci? E' sufficiente una scansione con firma digitale o dobbiamo inviare l'originale?
  2. Nel caso invece decidessimo di procedere con bonifico dove troviamo i riferimenti e quale deve essere la causale?
  3. Per quanto riguarda la busta economica e tecnica cosa si intende per busta? Si genera in automatico inserendo i documenti elettronici? 
Risposta:

In riferimento ai chierimenti richiesti, si specifica quanto segue:

  1. La disciplina relativa alla garanzia provvisoria e a quella definitiva è riportata negli artt. 93 e 103 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., cui si prega di fare riferimento per ogni eventuale valutazione degli Operatori Economici. Ad ogni buon conto, per completezza, si rimanda inoltre a quanto indicato anche all'art. 8, lett. E), e all'art. 16 del Disciplinare di Gara. 
  2. Si precisa che per costituire la cauzione con bonifico bancario, ai sensi dell’art. 93, co. 2, del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., l’Operatore Economico è tenuto a fare espressa richiesta alla Fondazione. Nel riscontrare tale richiesta la Fondazione trasmetterà il facsimile necessario per inserire i dati dell’Operatore Economico nella propria anagrafica fornitori nonché gli estremi del conto corrente sul quale effettuare il versamento. L’Operatore Economico è così tenuto a trasmettere il facsimile compilato in ogni sua parte al fine di garantire una rapida e tempestiva gestione della successiva restituzione della somma versata. Sullo stesso Operatore Economico grava inoltre l’onere di fornire la prova dell’esito positivo del bonifico effettuato in data anteriore alla scadenza del termine per la presentazione dell’offerta.
  3. Relativamente al quesito posto, si rimanda a quanto puntualmente indicato nel Disciplinare di gara, in particolare agli artt. 7, 8, 10 e 11.